Burundi - Progetti
2° Annualità Iterambere-Amahoro: " lo sviluppo è il nuovo nome della pace”
img
AMAHORO II ANNUALITA’ si pone in stretta continuità con il progetto AMAHORO, finanziato nel 2007. Con AMAHORO II ANNUALITA’ l’intervento, che è partito da Rumonge, si estende a Bururi, implementando nella prima e attivando nella seconda, un centro territoriale dalla duplice funzione, quella di struttura di formazione professionale e quella di luogo di aggregazione e animazione educativa. Il progetto si pone da un lato, l’obiettivo di favorire l’occupazione giovanile avviando programmi di formazione professionale che vanno ad integrare gli interventi di alfabetizzazione dei giovani già attivati su questi territori, dall’altro la costruzione di luoghi che siano di riferimento per il territorio, non solo in termini formativi e di costruzione di percorsi professionali, ma anche rispetto all’aggregazione della società civile e di tutte le persone, giovani soprattutto, che nel lungo periodo di conflitto hanno fatto i conti con la tragedia della guerra e la violenza, e con l’assenza di relazioni, dialogo, confronto, prospettive di futuro.

TITOLO :
Iterambere-Amahoro: lo sviluppo è il nuovo nome della pace” 2 ° ANNUALITA'

LOCALITÁ :
Rumonge , Bururi

PERIODO DI REALIZZAZIONE :
2008-2009

ENTE FINANZIATORE ;
REGIONE PIEMONTE
PARTNER 
- COMUNE DI CARIGNANO
- ACLI
- AZIONE CATTOLICA ITALIANA
- COMUNE DI CASTELLETTO MONFERRATO
- COLDIRETTI TORINO
- EMITEL S.r.L
- ENAIP PIEMONTE
- ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE M. EULA Savigliano - Racconigi
- PATTO TERRITORIALE ZONA OVEST DI TORINO s.r.l.
- U.S.ACLI TORINO (Unione Sportiva ACLI Torino)
- PROVINCIA DI BURURI
- DIOCESI DI BURURI


OBIETTIVI :
  • MIGLIORARE L’OFFERTA FORMATIVA DEL CENTRO DI RUMONGE
  • SVILUPPARE LE COMPETENZE DEGLI AGRICOLTORI DEL CENTRO DI RUMONGE
  • SVILUPPARE LE COMPETENZE DELLO STAFF GESTIONALE DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE DI RUMONGE
  • ATTIVARE IL CENTRO DI BURURI
  • SVILUPPARE LE COMPETENZE DEI FORMATORI DI INFORMATICA DEL CENTRO DI BURURI
  • VILUPPARE LE COMPETENZE DEGLI ANIMATORI DEL CENTRO DI BURURI
  • VEICOLARE CONOSCENZE ED ESPERIENZE A SOSTEGNO DELLA COOPERAZIONE

AZIONI
Azione 1 - Formare alle tecniche agricole : Si prevede l’erogazione di un intervento formativo della durata di 35 ore presso la sede del centro di Rumonge. Contestualmente, sarà avviato il processo di costituzione della cooperativa di produzione e consumo.
Azione 2 - Formare alla gestione del centro di aggregazione giovanile di Rumonge : Lo staff responsabile della gestione ha bisogno di essere supportato nella messa a fuoco della mission del centro e nell’individuazione delle modalità di diversificazione della sua funzionalità e del suo modello organizzativo e gestionale, oltre che sostenuto nel consolidamento delle competenze, empowerment, consapevolezza e assunzione diretta di responsabilità.
Azione 3 - Allestire il laboratorio ITC : la disponibilità di un laboratorio ITC è il prerequisito realizzativo per interventi di formazione e animazione volti a contrastare il digital divide e favorire lo scambio e la valorizzazione interculturali, utilizzando il computer e il web come strumenti educativi e partecipativi e l’accesso alle informazioni on line come un mezzo di sviluppo sociale.
Azione 4 - Formare all’utilizzo delle ITC : In collegamento con l’Azione 4 - ALLESTIRE IL LABORATORIO ITC , il progetto prevede anche la realizzazione di un’azione di formazione formatori, per adeguare le conoscenze e competenze relative all’ITC dello staff docente del centro territoriale di Bururi.
Azione 5 - Formare alla pratica animativi : Si prevede l’erogazione di un intervento formativo della durata di 70 ore presso la sede del centro di Bururi. La formazione si intende come accompagnamento nell’assunzione di una prospettiva metodologica in campo educativo e culturale e trasferimento di comportamenti e tecniche di animazione e aggregazione.
Azione 6 - Creare tavolo di progetto : A garanzia di un intervento che produca inclusione, e che riesca a coinvolgere, mobilitare, valorizzare tutte le risorse coinvolte, sarà creato un TAVOLO DI PROGETTO composto da rappresentanti tutti i partner. Il confronto tra gli attori responsabili in loco della gestione della struttura e i soggetti del partenariato italiano è finalizzato a chiarire la mission del centro, le modalità di diversificazione della sua funzionalità e il suo modello organizzativo e gestionale.

PERFORMANCE
1) In relazione alle due azioni inizialmente previste per raggiungere questo obiettivo, a seguito delle missioni effettuate in loco e ai numerosi incontri di valutazione con i partner locali, è emersa la necessità di implementare le attrezzature e le dotazioni in ambito informatico (P.C., server, stampanti, gruppi di continuità) e di fornire anche gli arredi necessari (tavoli per PC, sedie, armadi), nel Centro di Rumonge, e di non allestire il laboratorio meccanico, che avrebbe richiesto un intervento di tipo strutturale non previsto e comunque non realizzabile con le risorse a disposizione nel progetto.
2) Durante la missione di dicembre 2008-gennaio 2009 il partner burundese ha proposto l’utilizzo della fattoria di Kiryama come laboratorio didattico e come luogo di formazione nel settore agricolo.
3) Sono state realizzate due sessioni di formazione nell’ambito educativo: una nella missione di dicembre-gennaio e l’altra in quella di agosto. I temi sui i quali si è lavorato hanno spaziato dal significato dell’essere animatore in una comunità, al lavoro di gruppo, alle metodologie di conoscenza, di accoglienza e di comunicazione, alle attività ludiche, al significato del gioco, alla pratica sportiva come strumento di comunicazione e relazione. La metodologia adottata ha visto l’alternarsi di lezioni frontali a lavori di gruppo e ad esercitazioni pratiche.
4) L’attivazione del centro di Bururi, così come è stato per il centro di Rumonge, è cominciato dall’allestimento di un laboratorio ITC. Gli spazi sono stati messi a disposizione dalla Diocesi di Bururi in una zona centrale della città, vicino al mercato, al Municipio e alla sede della Provincia e sono stati allestiti e dotati di tutte le attrezzature, durante la missione di gennaio (preparazione rete e cablatura, collegamento internet) e di aprile 2009 (collegamento al serve e intranet), con un notevole coinvolgimento dei tecnici formati a gennaio, che hanno posizionato e collegato le attrezzature:
5) È stata erogato un intervento formativo della durata di 35 ore presso la sede del centro di Bururi; L’intervento di formazione formatori ITC è stato rivolto a 15 persone. Durante le giornate di formazione si è provveduto a fornire il pasto agli allievi
6) il centro di Bururi, come il centro di Rumonge, svolgerà in orario diurno funzione di centro di formazione e in orario serale e nei giorni festivi quella di centro di aggregazione e animazione, per questo motivo si è reso necessario formare le professionalità necessarie in campo educativo. È stato pertanto costituito, ad avvio del progetto, il tavolo di lavoro per l’animazione, a cui hanno partecipato gli esperti delle diverse associazioni, partners del progetto Amahoro per definire il percorso da effettuare e gli strumenti da predisporre
7) è stato creato un TAVOLO DI PROGETTO, composto da rappresentanti di tutti i partner, di cui il Comune di Carignano ha assunto la responsabilità e l’Azione Cattolica il coordinamento operativo. Gli altri partner hanno condiviso l’attività di segreteria organizzativa contribuendo, ognuno per la propria prospettiva di competenza, alla focalizzazione della mission e del modello organizzativo e gestionale dei due centri territoriali di formazione e animazione. L’Azione 7 è stata, dunque, trasversale allo svolgimento dell’intero progetto e, come una griglia, ne ha sostenuto l’intero intervento e ha visto il confronto continuo tra gli attori responsabili in loco e i soggetti del partenariato italiano
Segnala la notizia Segnala questa notizia
Versione stampabile Versione stampabile
Iscrizione Mailing List Iscriviti alla mailing list
 

img
Con il contributo della Regione Piemonte